BEN VAN BERKEL

Creative professions as a rule demand a thorough understanding of that which has come before, most essentially in order to innovate rather than to repeat. The past does of course provide a spring-board towards the future and as such forms an integral part of what may eventually transpire.

In design however a disciplined editing process is essential when dealing with the past, one which necessarily avoids nostalgia and instead understands all tenses on their own terms; the past as a ‘database’ from which to learn from success and failure; the present as a means to learn by experience; the future as an opportunity to innovate.
It could be said however that the architect is primarily focused on the future, as the time required to design, plan and construct projects is geared towards a future vision.
Whilst cultural and intellectual emphasis may change, repeat, take on new (and oftentimes temporal) focus, technology is continuously evolving and only ever refers back in order to improve; to become faster, more user-friendly, more efficient and finally, aesthetically ‘pleasing’. For these reasons technological innovation goes hand in hand with what we can expect from – and how we can affect – our environment in the future.
We can say that the architect is above all concentrated on the future, in means of time that is necessary to schedule and accomplish the project, driven by the vision of future itself. This lop-sided emphasis would of course eventually lead to a stalemate in creativity. Architects need to refer to a form of creativity, such as Art, which disregards such concepts as past, present and future and instead embraces the displacement of reality through the potential of imagination.
The beauty of the future is that it is never here. It can never ‘arrive’. It will always remain beyond your grasp. The future therefore provides the perfect creative playground for the architect.

———————————

Le professioni creative richiedono una conoscenza approfondita di ciò che è stato, essenzialmente per innovare invece di ripetere. Il passato deve fornire un trampolino di lancio per il futuro e, in quanto tale, dev’essere parte di ciò che può trasparire.

Nella progettazione, un disciplinato processo di editing è fondamentale quando si ha a che fare con il passato, in maniera da allontanare la nostalgia ed essere in grado di comprenderne tutte le tensioni; il passato è un database di successi ed errori da cui apprendere; il presente è un mezzo per imparare dall’esperienza; il futuro è un’opportunità per innovare. 

Possiamo dire che l’architetto è principalmente concentrato sul futuro e dedica il tempo necessario allo studio, alla pianificazione e alla costruzione di progetti spinto dalla visione stessa del futuro.

Mentre l’enfasi culturale ed intellettuale può cambiare, assumere nuovi (e spesso temporanee) messe a fuoco, la tecnologia è in continua evoluzione e si riferisce al passato solo per testare se stessa; per diventare più veloce, più facile, più efficiente e, infine, esteticamente “piacevole”. Per queste ragioni l’innovazione tecnologica va di pari passo con le aspettative – e le possibili influenze – del nostro ambiente futuro.

Ma l’architetto non si limita a rimanere radicato nel presente, è ancora aperto a molte possibilità grazie ai progressi della tecnologia. Questa enfasi deforme sarebbe in grado di portare ad una situazione di stallo nella creatività. Gli architetti devono prendere riferimento da un forma di creatività, come l’arte, che ignora concetti come il passato, presente e futuro e che invece abbraccia lo spostamento della realtà attraverso le potenzialità dell’immaginazione.

La bellezza del futuro è ciò che non è mai qui. Non potrà mai “arrivare” e rimarrà sempre oltre la nostra portata. Il futuro rappresenta quindi il luogo perfetto per la creatività dell’architetto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: